Gestione TPL. Potenza, niente condanna per ex sindaco Santarsiero

È stata revocata la condanna all’allora sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, in merito al danno erariale per la gestione, tra gli anni 2013 e 2014, del trasporto pubblico locale nel capoluogo lucano.

È quanto deciso dalla II sezione d’Appello della Corte dei Conti che ha accolto in parte le istanze di revoca della condanna emessa a maggio del 2020, riconoscendo la presenza di un “errore di fatto” della precedente pronuncia. A darne notizia il Quotidiano del Sud.
Nel merito, scende da circa 6 milioni e 300 mila euro ad appena 1 milione e mezzo, l’importo del danno causato dal TPL. Sanzioni ridotte nei confronti di 7 ex assessori e due dirigenti comunali, oltre all’ex sindaco, da oltre 200 mila a circa 72 mila euro ciascuno. Assolto l’ex assessore Messina.