Covid e società. Potenza, Consultorio Diocesano punto d’incontro per coppie e famiglie

Nell’ambito della seconda Giornata Nazionale della Consulenza Familiare, il Consultorio Diocesano di Potenza divulga la conoscenza ed il valore della professione per il benessere sociale. Problemi e richieste da parte di coppie e famiglie – è emerso – sono in ascesa a causa dell’emergenza Covid.

Con la pandemia le relazioni sono entrate in crisi, le richieste di divorzio sono aumentate, così anche la violenza in famiglia. In molti devono elaborare il lutto di parenti e amici deceduti a causa del virus. Oggi più che mai il consultorio può aiutare quanti sono in difficoltà.
E’ con questo spirito che nel 2020 l’Associazione Italiana Consulenti Coniugali e Familiari ha istituito per il 22 maggio una giornata nazionale ad hoc. Nel secondo anno di celebrazioni, l’obiettivo resta divulgare la conoscenza ed il valore della professione del Consulente Familiare nonché il benessere che essa produce.

A Potenza, in primo piano il lavoro portato avanti dal 2015 presso il Consultorio Diocesano “Luigi e Maria Beltrame- Quattrocchi”: all’interno professionisti e volontari per incontrare la crescente domanda di aiuto.
Chi è il §consulente Familiare? Cerca di armonizzare le relazioni nella coppia e nella famiglia. Un profilo mai così necessario a causa delle distanze fisiche ed emotive alimentate nell’ultimo anno.