Taranto, prometteva un posto lavoro in cambio di sesso: arrestato un 44enne

Ennesima storia di stalking ai danni di una giovane donna. Un 44enne pregiudicato residente a San Giorgio Jonico, nel Tarantino, aveva promesso un inesistente posto di lavoro a una donna in cambio di rapporti sessuali. L’uomo quando si è visto respingere dalla vittima ha iniziato a perseguitarla: per questo è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Grottaglie, accusato di stalking e violenza sessuale. Al 44enne è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale su richiesta della procura a seguito di indagini avviate il 22 marzo scorso dopo la denuncia presentata dalla ragazza e da sua madre.

E’ così emerso che la giovane donna aveva conosciuto circa due mesi prima il 44enne che, millantando di essere dipendente di una ditta dell’indotto di una grande azienda, aveva pian piano carpito la sua fiducia e, approfittando della sua precaria condizione economica, le aveva promesso anche un eventuale impiego. Lo stalker, apparso inizialmente come un benefattore, aveva addirittura sostenuto la spesa alimentare di quella famiglia. All’ennesimo rifiuto della ragazza di avere rapporti sessuali con lui, aveva poi reagito con atteggiamenti persecutori nei confronti della giovane, della madre e anche di un loro amico che era intervenuto per cercare di dirimere la questione, ma era stato aggredito per strada.

I poliziotti del Commissariato, dopo aver ascoltato la testimonianza delle vittime, hanno deciso di avviare la procedura del “Codice Rosso” che consente di accelerare le procedure, soprattutto in considerazione dell’aggravarsi delle condizioni psicologiche delle due donne. Il 44enne, che non ha mai lavorato presso quelle aziende dove aveva promesso quella esistente posto di lavoro in cambio di prestazioni sessuali, è stato rintracciato presso il suo domicilio e arrestato.