Ex carabiniere ucciso: disposta autopsia, ci sarebbero due indagati

Ci sarebbero due indagati nell’inchiesta sull’omicidio di Silvano Nestola, l’ex carabiniere ucciso lo scorso 3 maggio in contrada “Tarantini” a Copertino, mentre usciva di sera da casa di sua sorella. I due indagati sarebbero familiari della donna di San Donaci (Brindisi) che aveva avuto una relazione con Nestola dopo che questi si era separato dalla moglie. Ai due indagati è stato notificato l’avviso per l’autopsia che è stata fissata per la mattinata di venerdì prossimo 14 maggio al Vito Fazzi di Lecce. I componenti del nucleo famigliare della giovane erano stati ascoltati dopo l’omicidio dai carabinieri come persone informate sui fatti. L’avviso dell’esame autoptico è stato notificato questa mattina anche al fratello e alla sorella dell’ex carabiniere, in qualità di persone offese.