Controlli Polfer: 7 indagati e oltre 3700 persone controllate nelle stazioni di Puglia e Basilicata

Rintracciate anche molte persone scomparse

Sette indagati e 3.760 persone controllate. E’ questo il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise, nella settimana dal 12 al 18 aprile, nelle stazioni e a bordo dei treni.

Nell’ambito dell’azione di contrasto ai furti di rame, nei giorni scorsi, a Taranto, si è conclusa una mirata operazione investigativa, da parte degli agenti della Sezione Polizia Ferroviaria, che ha portato alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di due ventenni tarantini, responsabili di furto aggravato di numerosi relè del peso di 850 kg. circa, asportati dall’area interna dello scalo jonico. Utile è stata anche la collaborazione della Protezione Aziendale di Rete Ferroviaria Italiana che ha supportato le attività con proprio personale e dotazioni tecnologiche. Altre cinque persone sono state denunciate, due delle quali per minaccia a Pubblico Ufficiale, altre due per false generalità e una per violazione dell’Avviso orale del Questore. La Polizia Ferroviaria ha anche rintracciato alcune persone scomparse. A Foggia è stato ritrovato un undicenne che si era allontanato da una casa-famiglia della provincia. A Taranto è stata rintracciata, a bordo di un treno regionale della tratta Taranto-Bari, una donna di 68 anni, la cui scomparsa era stata denunciata dai nipoti. Nella stazione di Brindisi, invece, gli agenti sono intervenuti in soccorso di un cittadino extracomunitario, in stato confusionale e agitato, affidato, poi, alle cure del personale del servizio sanitario 118.