Matera, Carabinieri lo fermano dopo ennesima evasione dai domiciliari (grazie al braccialetto elettronico)

Domenica scorsa i Carabinieri della Compagnia di Matera hanno tratto in arresto, un anziano 70enne, evaso dai domiciliari.

L’uomo – spiegano i militari in una nota – agli inizi di febbraio, era stato destinatario della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla propria ex compagna, in conseguenza della denuncia presentata dalla donna per i continui maltrattamenti subiti.

Il provvedimento però “era risultato inefficace in quanto, pochi giorni dopo, era stato violato con la conseguenza che un equipaggio della Sezione Radiomobile era dovuto intervenire presso l’abitazione della donna, sorprendendo l’uomo che pretendeva di entrare in casa. A seguito di tale inosservanza, agli inizi del mese di Aprile, l’uomo era stato destinatario dell’aggravamento della misura cautelare, con la sottoposizione agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico”.

Ieri si è verificata una nuova violazione: “di prima mattina, è evaso dagli arresti domiciliari, incamminandosi verso l’abitazione della ex compagna. Immediatamente è scattato l’allarme del dispositivo di vigilanza elettronico, che ha segnalato l’evasione. Pertanto sono stati attivati tutti i servizi di pattuglia sul territorio volti al rintraccio dell’uomo. Determinante è stata la prontezza dell’equipaggio della Sezione Radiomobile che, intuendo che il motivo dell’evasione potesse essere quello di recarsi dalla ex compagna, si portava sotto l’abitazione della donna ove sorprendeva l’evaso a pochi metri dall’edificio. Subito bloccato e tratto in arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari in attesa di ulteriori determinazioni. Non avendo fissa dimora, l’uomo è stato accompagnato presso una struttura di accoglienza”.