Controlli a tappeto nel Barese: arrestati diversi spacciatori

Fioccano multe e denunce nel barese: arrestati due spacciatori in zona rossa

Denunce, segnalazioni, sanzioni e anche due arresti. Controlli a tappeto nel Barese dove, i carabinieri della stazione locale di Modugno, hanno tratto in arresto nelle scorse ore due spacciatori.

I carabinieri, durante i servizi di controllo straordinario per garantire il rispetto delle norme anti-covid, hanno tratto in arresto due persone, intente a spacciare droga. Si tratta di un ragazzo di 26 anni, sorpreso dai militari mentre stava cedendo due bustine di marijuana a un coetaneo. La successiva perquisizione ha consentito di trovare un’altra dose della stessa sostanza. Entrambi, spacciatore e acquirente, sono stati sanzionati per aver violato la normativa anti-covid.

Altro spacciatore da “zona rossa” è stato un 20enne, sempre di Modugno, sorpreso a vedere della droga a un 17enne.
Colti nel momento in cui avveniva lo scambio, i militari hanno accompagnato i due giovani in caserma. In seguito alla perquisizione personale e domiciliare, il 20enne è stato trovato in possesso di 4 dosi e la circa 70 euro, ritenuta il provento dello spaccio. In casa, inoltre, è stata trovata anche della cocaina.
Anche per lui, oltre alla sanzione per il mancato rispetto della normativa anti-covid-19, sono scattate le manette.

Arrestati altri due spacciatori a Toritto, entrambi denunciati per possesso di droga. Dovranno rispondere di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Fermato uno spacciatore anche a Binetto.