Covid: Basilicata zona rossa, Tar respinge ricorso

C’erano i presupposti ed è impossibile differenziare fra zone

I presupposti per istituire la “zona rossa” in Basilicata, a partire dal primo marzo scorso, esistevano ed è, peraltro, impossibile “differenziare una zona al suo interno”: sono due delle motivazioni che hanno portato il Tar per la Basilicata a respingere un ricorso contro l’ordinanza emessa dal Ministro della Salute il 27 febbraio.

Il ricorso voleva ottenere anche l’annullamento dell’ordinanza del presidente della Regione, Vito Bardi, che aveva deciso la didattica a distanza per elementari e prima media dal primo al 5 marzo: tale parte del ricorso è stata dichiarata improcedibile dal Tar.