Si invaghisce di un’avvocatessa di Bari e la perseguita per due anni: in carcere 27enne

Il giovane, già colpito dal divieto di avvicinamento, aveva continuato a presentarsi presso lo studio legale della vittima e a inviarle numerosi messaggi.

Continuava a perseguitare la donna di cui si era invaghito. Ennesima storia di stalking questa volta ai danni di un’avvocatessa di Bari. L’uomo, un 27enne cittadino del Burkina Faso, da circa due anni continuava ad inviare quotidianamente alla donna numerosi messaggi intimidatori con allusioni sessuali, oltre a presentarsi abitualmente presso lo studio legale della vittima, ove si tratteneva per ore. Il 27enne nelle scorse ore è stato arrestato e condotto in carcere dai carabinieri per atti persecutori. Il ragazzo, solo l’altro ieri raggiunto da un divieto di avvicinamento (a meno di 500 m) ai luoghi frequentati dalla persona offesa, aveva ignorato la misura e già in sede di notifica del provvedimento aveva dichiarato ai militari che sarebbe comunque andato allo studio legale. E infatti, nelle scorse ore si è presentato, interloquendo sia con la persona offesa che con una sua collega, per poi allontanarsi appena prima dell’arrivo di una pattuglia dell’Arma. Il GIP di Bari, quindi, ha deciso di aggravare la misura cautelare con la custodia in carcere, prontamente eseguita dai Carabinieri.