Nel Barese arrestati dai carabinieri due spacciatori in due distinte operazioni

Ha cercato di sottrarsi con la fuga al controllo dei carabinieri, ma è stato prontamente bloccato dai militari. E’ accaduto a Terlizzi, nel Barese. In manette un 29enne incensurato, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché resistenza a pubblico ufficiale. Durante il controllo del territorio i carabinieri stavano eseguendo un posto di controllo all’ingresso del Paese, quando notano un’auto di colore scuro fare manovre azzardate nel traffico cittadino. Dopo un breve inseguimento, l’auto viene finalmente bloccata. La perquisizione eseguita all’interno del veicolo e sulla persona, ha permesso di rinvenire circa 15 dosi tra marijuana ed hashish, nonché alcune banconote di piccolo taglio. I militari hanno poi raggiunto l’abitazione dell’uomo e nella cameretta, all’interno di un comodino, sono stati sequestrati ulteriori 50 grammi della stessa sostanza stupefacente, in parte suddivisa anche in dosi, del materiale vario per il confezionamento della droga e un bilancino di precisione che certamente serviva allo scopo. È stata sequestrata anche la somma di 1.600 euro, rinvenuta nella custodia del bilancino, sicuro provento dell’attività illecita. Il 29enne è stato condotto nel carcere di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Anche a Bisceglie, nella provincia BAT, i carabinieri del posto hanno scoperto un uomo che, nonostante fosse agli arresti domiciliari, continuava a smerciare droga. Si tratta di un 28enne del posto, già noto alle forze dell’ordine per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato quindi portato nel carcere di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.