Giornata del Malato a Potenza. Ligorio: “Basta egoismi, vicini a chi soffre”

Nessuno si salva da solo, c’è bisogno di un cambiamento di rotta. Il servizio al malato e rifuggire dagli egoismi, significa relazionarsi aprendo il cuore in Cristo. Parole ferme quelle pronunciate all’Ospedale San Carlo di Potenza dall’Arcivescovo metropolita e presidente della Conferenza Episcopale della Basilicata, Monsignor Salvatore Ligorio, in occasione della XXIX Giornata Mondiale del Malato.

Celebrata ogni anno, a causa della pandemia si è svolta presso la palazzina degli uffici con Eucarestia riservata ai vertici e personale della struttura sanitaria regionale. Festeggiando i suoi 23 anni di ordinazione episcopale, Ligorio si è rivolto a quanti sono al fianco di chi soffre, con parole di speranza, per superare insieme la tempesta presente. Al termine, impartita una benedizione direttamente tra i reparti Covid.

Il direttore generale del San Carlo, Giuseppe Spera, ha fatto il punto sull’emergenza con invito ai lucani di non posticipare le cure presso il nosocomio.