Droga. Potenza, Polizia smantella “point” cittadini: due arresti

Operazione “Black & White” condotta dalla Squadra Mobile di Potenza con due esercizi commerciali ed altrettanti arresti per spaccio di cocaina e hashish. Ingenti i guadagni, da capire provenienza dello stupefacente e collegamenti con la malavita organizzata.

Non si ferma il mercato della droga a Potenza. A confermalo l’operazione “Black & White” condotta nelle scorse ore dalla Polizia di Stato e che ha portato all’arresto di due persone, sequestri di 1,2 kg di cocaina e hashish (da qui il nome dell’operazione dovuta al colore dello stupefacente), sigilli a due esercizi commerciali ed il rinvenimento di circa 18mila euro quali proventi dell’attività illegale.

Sul campo, impegnati gli agenti delle Sezioni Criminalità Organizzata e Crimine Diffuso della Squadra Mobile della Questura, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Basilicata di Potenza e unità cinofile della Polizia Penitenziaria di Trani. In particolare, accertato l’incontro tra domanda e offerta in due distinti parti del capoluogo lucano: una barberia di via del Gallitello con fermo del titolare 31enne ed il sequestro di oltre 800 grammi di cocaina e più di 16 mila euro frutto dello spaccio, ed un bar di via Mazzini, dove il titolare 32nne deteneva 130 grammi di cocaina e 200 di Hashish già suddivise in “panette” ed è stata sequestrata la somma di 2 mila euro. Entrambi incensurati sono stati condotti nel carcere potentino a disposizione dell’autorità giudiziaria.
“Una azione importante e sinergica” – ha evidenziato alla stampa il Questore, Antonino Romeo. “Conferma della necessità di presidio sia a Potenza che sull’intera provincia” – ha fatto eco il Dirigente della Squadra Mobile, Donato Marano.