Foggia, picchiano proprietario di casa: 2 arresti

 

Sono stati raggiunti da una misura cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Foggia, ed eseguita dagli agenti della squadra mobile. Due cittadini stranieri, un 37enne della Repubblica Ceca, e un polacco di 35 anni, entrambi con precedenti per reati contro la persona, sono indagati perché

accusati di maltrattamenti e lesioni nei confronti del proprietario di casa. Dallo scorso autunno quest’ultimo aveva affittato loro due posti letto nella propria abitazione che si trova nel quartiere Ferrovia. Alla loro identificazione si è giunti grazie alla collaborazione di alcuni condomini che hanno denunciato le violenze fisiche e psicologiche subite dalla vittima. Stando a quanto ricostruito dalla polizia, i due indagati, ubriachi, hanno colpito con calci e pugni il proprietario di casa costringendolo a dormire sul divano e prospettandogli ulteriori ripercussioni se non avesse obbedito ad ordini come dormire in strada o in ascensore. Inoltre i due hanno anche distrutto i mobili dell’appartamento fino a renderlo fatiscente. I due stranieri avrebbero continuato a colpire la vittima nonostante l’uomo fosse stato appena dimesso dall’ospedale per un trauma cranico e alcune ustioni causate dallo spegnimento delle sigarette da parte degli stessi indagati.