Bitonto, arrestato dopo un inseguimento. Nella fugo l’uomo ha danneggiato tre autovetture

Inseguimento nella notte alle porte di Bitonto: arrestato un 25enne che, nella fuga, ha tentato di investire i militari

Circolava in orari non consentiti dal DPCM in vigore, nell’agro di Bitonto. Per questo i carabinieri della stazione della città hanno deciso di sottoporre a controlli il conducente dell’auto. L’uomo, alla vista dei militari, ha tentato a folle velocità di dileguarsi: è partito così l’inseguimento da parte dei carabinieri, che dopo aver raggiunto il 25enne, l’hanno arrestato con l’accusa dei reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.
Durante l’inseguimento, durato circa una decina di minuti, l’uomo è arrivato nella piazza di Palo del colle, chiusa al traffico con una catena. Ma neanche davanti all’ostacolo, ha deciso di fermare la sua corsa. Accelerando, infatti, è riuscito a spaccare la robusta catena trovando però, al di là della stessa, due autovetture parcheggiate che bloccavano il passaggio.
Nel folle tentativo di fuggire, ha quindi inserito la retromarcia, proprio in direzione dei militari i quali sono riusciti ad evitare l’investimento, e poi nuovamente la prima, speronando le due macchine in sosta con l’intento di spostarle dalle loro posizioni, per crearsi un varco per la via fuga. Attimi di follia, a cui hanno posto fine i militari, che sono riusciti a rompere un finestrino anteriore dell’auto e ad entrare con mezzo busto all’interno dell’abitacolo, togliendo le chiavi dal cruscotto e bloccando il giovane.