Violenza sessuale a Marconia: agli arresti domiciliari uno degli 8 indagati

Il Tribunale del Riesame di Potenza, ha accolto la richiesta della pubblica accusa di trasformare la misura della custodia in carcere in arresti domiciliari per M. F., uno degli otto indagati per il reato di violenza sessuale su minore configuratosi ai danni di due turiste inglesi lo scorso agosto a Marconia di Pisticci in provincia di Matera. La richiesta, è stata formulata dall’avvocato Giandomenico Di Pisa, difensore dell’indagato.

A renderlo noto lo stesso avvocato, che ha espresso poi soddisfazione per l’accoglimento del reclamo da parte del Tribunale del Riesame di Potenza, “ritengo – ha dichiarato l’avvocato Di Pisa – sia il primo passo verso il riconoscimento dell’insussistenza delle accuse nei confronti del mio assistito”.

Restano in carcere, invece, gli altri sette indagati per la violenza consumatasi nella notte tra il 6 e il 7 agosto scorsi in una villa di Marconia durante una festa di compleanno.