Covid: sindacati Basilicata, ora serve un commissario. Annunciata giornata mobilitazione per 1/12

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, “prenda atto della fallimentare gestione della pandemia e della sanità lucana”, con i “numeri dei contagi ormai fuori controllo”, e “si prenda atto di quanto sta accadendo e senza semplificazioni e ulteriori sottovalutazioni”.

Così, in una nota congiunta, Cigl, Cisl e Uil, che hanno chiesto al governatore lucano “un commissariamento per la gestione della
pandemia in Basilicata. Non c’è altro tempo da perdere”. I segretari dei tre sindacati, Angelo Summa, Enrico Gambardella e Vincenzo Tortorelli, hanno quindi annunciato “la consegna di un documento di proposte sulla sanità lucana e sulla gestione dell’emergenza al presidente della Regione Basilicata, lanciando una mobilitazione per martedì 1 dicembre prossimo”.

“Questo governo regionale – hanno concluso Summa, Gambardella e Tortorelli – ha evidenziato inadeguatezza e assenza di programmazione. Da tempo stiamo denunciando la scarsità di azioni programmatiche.

Tutto questo è la conseguenza dell’assenza di un progetto organico sulla gestione dell’emergenza. Questo è un governo di amministratori autoreferenziali, chiuso nella sua torre di avorio. Fanno solo annunci. Non hanno preparato un solo atto di programmazione sulla prevenzione e sulla organizzazione del territorio e della rete ospedaliera per fronteggiare l’impatto dell’epidemia”.