Cgil Puglia, il segretario Pino Gesmundo: “Scritte nazifasciste sulla sede sono un atto vile”

Da Borgo Mezzanone (Fg) il segretario ribadisce: “Abbiamo respinto e rigettato al mittente il suo attacco”

“Abbiamo respinto e rigettato al mittente il suo attacco”. Così, Pino Gesmundo, segretario generale della Cgil Puglia, all’indomani della comparsa di simboli nazifascisti sulle saracinesche della sede sindacale di Borgo Mezzanone, nel Foggiano. Un gesto vile, secondo il segretario, a poche ore dalla dalla cerimonia a Cerignola in ricordo del padre del sindacato Giuseppe Di Vittorio, a 63 anni dalla morte.