Polese su ospedale del Qatar: “Ci auguriamo che venga completato ma c’è poco da festeggiare”

 

“Intanto noi aspettiamo sempre di vedere quando e come sarà pronto l’ospedale dal Qatar. Non ci interessano le polemiche perché fino allo sfinimento ribadiremo che questo è il tempo della responsabilità e del fare perché alle decisioni del Governo regionale sono legati i destini e lo stato di salute di molti cittadini lucani”. Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese di Italia Viva che aggiunge: “Di certo come non è il momento delle polemiche non è nemmeno il momento di intestarsi vittorie e di autoincensarsi. Ci auguriamo con tutto il cuore che il sistema sanitario lucano si dimostri all’altezza della sfida complessa che lo attende visti i dati più che allarmanti del contagio da Covid 19 anche nella nostra regione. E ci auguriamo anche che i tendoni donati dal Qatar si dimostrino ‘una valida integrazione del sistema sanitario lucano’. E saremo tra quelli che si complimenteranno se dovesse essere così”.

“All’assessore Merra però – sottolinea Polese – consiglierei di decidere se è protagonista delle decisioni relative alle strutture del Qatar oppure no. Perché oggi leggiamo grande soddisfazione da parte sua per l’autorizzazione all’impiego di altre risorse per completare la struttura sanitaria da campo mentre 20 giorni fa dopo mesi e mesi che i tendoni erano abbandonati chiariva da assessore ai Trasporti e alle Infrastrutture di essersi prodigata solo per quello che le competeva”. “In ogni caso non c’è dubbio che se questo era l’obiettivo dall’inizio non si comprende perché quelle tende arrivate la scorsa primavera ad autunno inoltrate siano ancora da completare considerato che il Governo nazionale invece tempestivamente aveva provveduto a fare il suo”