Bari, truffa alle assicurazioni e sfruttamento della prostituzione: 13 tra arresti e obblighi di dimora

Operazione congiunta Carabinieri-Polizia-Gdf: coinvolti anche cinque avvocati che si occupavano di reperire false testimonianze

Trentuno sinistri in nove anni: sfortuna, oppure premeditazione. Di certo una serie che non è passata inosservata alla Procura di Bari che attraverso le indagini congiunte di Carabinieri, Polizia e Gdf hanno individuato un sistema di truffe alle assicurazioni che coinvolge 27 indagati, tra cui cinque avvocati. Per 13 di loro sono state previste misure cautelari, di cui due in carcere e cinque ai domiciliari.

La stessa associazione a delinquere aveva messo in piedi un giro di sfruttamento della prostituzione mascherato da attività di centri massaggi tantra messo in piedi dal principale indagato.

Un personaggio realmente inquietante, resosi responsabile anche di appropriazione di fondi destinati a disabili di cui era amministratore di sostegno. Spregiudicato fino al limite.