Un anziano materano truffato, scoperti due pescaresi

Notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari

Con l’accusa di aver truffato un anziano materano, a due uomini pescaresi – uno di 70 anni e l’altro di 29 – la Polizia ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, coordinati dalla Procura della Repubblica della Città dei Sassi, una donna, con l’inganno, è riuscita a farsi versare dalla figlia dell’anziano su una Poste pay, intestata a uno dei due uomini, circa 1.500 euro.

Ulteriori indagini sono in corso da parte della Polizia per identificare la donna e altre persone, “con base nella provincia di Pescara”, che farebbero parte di “un vero e proprio gruppo specializzato e professionalmente dedito alla commissione di truffe”.