Furti in 14 scuole Puglia e Basilicata, indagato a Taranto

Foggiano di 29 anni era già agli arresti domiciliari per furto

Pc portatili e tablet per un valore di circa 30mila euro, oltre a denaro e generi alimentari delle macchinette self-service, rubati dal liceo Tito Livio, di Martina Franca, nel Tarantino.

Era la notte tra il 26 e il 27 febbraio scorso. Il pubblico ministero di Taranto nelle scorse ore ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per il furto nel liceo scientifico, indagando un pregiudicato 29enne di Foggia che era già agli arresti domiciliari per analoghi reati, accusato di almeno altri 13 furti ai danni di scuole della Puglia e della Basilicata. L’avviso di garanzia è stato notificato dagli agenti del Commissariato di Martina Franca, che hanno effettuato le indagini. Le indagini, supportate dalla video-sorveglianza esterna della scuola che ha immortalato anche la sua corporatura robusta, hanno accertato che il ladro era solo e tentava di non essere identificato, indossando guanti e passamontagna, ma aveva uno zaino porta attrezzi professionale a spalla, di una ditta specializzata di cui sono stati venduti pochi modelli. E’ così che gli agenti sono risaliti all’identità del 29enne, indagato per furto aggravato.