Molfetta, sequestrate venti tonnellate di ortaggi: provenivano dall’Albania

Venivano spacciati per prodotti italiani, ma provenivano dall`Albania, per questo i finanzieri della Tenenza di Molfetta, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sottoposto a sequestro venti tonnellate circa di prodotti ortofrutticoli, tra pomodori, melanzane e peperoni.

La merce proveniente dall’Albania e diretta al mercato ortofrutticolo veneto, viaggiava all’interno di cassette di cartone sulle quali era riportata la scritta “prodotto di origine italiana”, così da indurre in inganno l’ignaro consumatore circa l’origine e la provenienza dei beni.

Il sequestro è stato effettuato al termine delle operazioni di controllo di un autoarticolato condotto da un cittadino di origine albanese, eseguite dai militari attraverso l’analisi della documentazione accompagnatoria dei prodotti.

I responsabili della frode sono stati segnalati alla procura della Repubblica di Trani mentre la merce, di buona qualità, su disposizione della medesima Autorità Giudiziaria, è stata data in beneficenza ad associazioni di volontariato delle Province di Bari e BAT.

Particolare gratitudine è stata mostrata alla Guardia di Finanza dai rappresentanti di queste realta` per l’aiuto offerto in un momento in cui le strutture versano in non poche difficoltà, determinate, soprattutto, dall’accresciuto afflusso di indigenti che necessitano di ogni genere di conforto.