Gravina, impianti fotovoltaici per 40 milioni di euro sequestrati per truffa allo Stato

Gli imprenditori (romani e bergamaschi) avevano simulato la frammentazione in strutture più piccole per ottenere incentivi pubblici: denunciate 37 persone

Avevano “trasformato” tre mega impianti fotovoltaici, evidentemente non di piccola entità, in dieci strutture della potenza nominale inferiore a 1 MW sottraendo dal 2008 a oggi oltre 40 milioni di incentivi allo Stato grazie alla connivenza di impiegati pubblici che avevano dichiarato il falso. Con questa accusa sono stati denunciati 37 soggetti tra imprenditori, tecnici e funzionari pubblici coinvolti nell’inchiesta della Guardia di Finanza di Bari.

Nell’indagine è stato fondamentale il contributo del nucleo aeronavale dei finanzieri.