Irsina saluta per l’ultima volta la giovane Silvia

Si sono tenuti il 19 agosto ad Irsina (Mt) i funerali di Silvia Parato, la 17enne caduta da un muretto tra il 14 e il 15 agosto. Grande commozione nella comunità irsinese per l’estremo saluto alla giovane

 

 

Grande commozione ieri pomeriggio ad Irsina per i funerali di Silvia Parato, la ragazza di 17 anni morta nella notte tra il 14 e il 15 agosto a causa di una caduta da un muretto sulla strada provinciale 96 all’ingresso del paese. Hanno scelto una strofa di “Buon viaggio” di Cesare Cremonini stampata sulle magliette, gli amici di Silvia per darle l’estremo saluto. Al termine della funzione, celebrata da Don Nicolino Menzano, Don Gerardo Forliano e Don Michele Francabandiera, gli amici di Silvia hanno liberato in cielo dei palloncini rosa con il sottofondo musicale di una delle canzoni preferite di Silvia, Alba chiara di Vasco Rossi.

 

Dopo l’esito dell’autopsia che ha confermato la morte sul colpo di Silvia per il trauma ricevuto dalla caduta, la salma era stata trasferita nell’abitazione della ragazza per una veglia di preghiera protrattasi fino alla tarda mattinata prima della celebrazione del funerale. Ora Silvia riposa in pace nel cimitero di Irsina. “Esprimo il dolore di una comunità – ha dichiarato il sindaco Nicola Massimo Morea – che vede spegnersi una vita giovane, una delle luci più belle. Con Silvia va via ingiustamente un pezzo del futuro di Irsina“.