Carpino (Fg), coltivavano marijuana nei loro terreni: denunciati due agricoltori sul Gargano

Individuato terreno con 175 piante di cannabis e impianto di irrigazione. Denunciati due agricoltori

 

Campi di pomodori e marijuana. A Carpino, nel Foggiano, sono stati denunciati due agricoltori che avevano destinato un loro terreno alla coltivazione di 175 piante di cannabis con tanto di impianto di irrigazione. I carabinieri hanno perlustrato la zona per 7 ore, finché non hanno scoperto la piantagione. Immediato il sequestro e l’estirpazione degli arbusti. La scelta del luogo non è stata casuale da parte dei due contadini, che conoscevano bene le caratteristiche morfologiche e climatiche del Gargano, territorio che si presta particolarmente alla coltura di tali piante, da cui si ricavano sostanze stupefacenti. Senza contare poi che la zona è ricca di radure spesso nascoste e difficili da raggiungere, nelle quali ci si può imbattere solo a piedi o con veicoli speciali.

 

Con l’utilizzo anche dell’elicottero, i militari sono riusciti a individuare il terreno coltivato dai due agricoltori di Carpino: una piantagione di cannabis la cui coltivazione era stata avviata di recente. Le foglie delle piante, di altezza variabile fino ai 70 cm, verranno inviate al Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del Comando provinciale dei carabinieri di Foggia, per la valutazione del principio attivo. I due indagati, con precedenti di polizia, sarebbero proprietari di una masseria vicina al terreno coltivato.