A Foggia un ragazzo di 14 anni aggredito sull’uscio di casa

In seguito è stato svaligiato l’appartamento, in via Gentile

Prima l’aggressione, poi il furto nell’appartamento: accade a Foggia a un ragazzo di 14 anni, aggredito sull’uscio della sua abitazione da due uomini che poi hanno svaligiato il suo appartamento.

A quanto si apprende il ragazzo, solo in casa in quel momento, stava uscendo quando improvvisamente si è trovato di fronte due uomini a viso coperto che l’hanno poi colpito con un pugno al petto. Il ragazzo ha perso i sensi: a quel punto i due sono entrati in casa e, dopo aver rovistato ovunque, sono riusciti a portar via 400 euro ed alcuni gioielli il cui valore è ancora in corso di quantificazione. La vittima poco dopo ha ripreso i sensi ed ha immediatamente chiamato i genitori che, a loro volta, hanno allertato la polizia. Il 14enne aveva anche dei piccoli tagli alle braccia e alle gambe, ma, essendo in forte stato di choc, non ha saputo dire come sia stato ferito. Un’altra simile aggressione, senza gravi conseguenze, è avvenuta ieri sera in un portone in via Molfetta sempre a Foggia. La vittima, in quest’ultimo caso, è una donna di 84 anni aggredita da un giovane nell’androne di casa. Le urla dell’anziana hanno però allertato alcuni vicini che hanno poi messo in fuga il giovane.