Minaccia parroco con coltello per soldi, arrestato a Taranto

Per estorsione e minacce al parroco di una chiesa del borgo di Taranto, che aveva affrontato anche brandendo un coltello, un 47enne pregiudicato di Taranto è stato arrestato dalla Polizia in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Già in pieno periodo di lockdown, l’uomo si era presentato frequentemente in chiesa, chiedendo soldi al parroco con minacce gravi ed insistenti.

Ultimamente, in uno dei suoi tentativi di estorcere danaro, al diniego del prelato che lo aveva invitato peraltro a tenere atteggiamenti
più consoni all’interno del luogo di culto, il 47enne, per tutta risposta, ha minacciato di danneggiare la chiesa e gli arredi
sacri, spaventando il sacerdote con un coltello. Sulla base degli elementi raccolti, il gip del tribunale di Taranto ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del pregiudicato, che era già destinatario di provvedimento del Questore di foglio di via obbligatorio con
divieto di ritorno presso il comune di Taranto. (ANSA).