Lecce, abusa del figliastro disabile: arresto 48enne in Salento

L’uomo avrebbe ripreso il rapporto sessuale e diffuso il video sul web

Avrebbe costretto a rapporti sessuali il figliastro disabile, riprendendolo e diffondendo poi il video. Un’indagine lampo dei carabinieri del Norm di Lecce ha permesso di scoprire l’orrore in una famiglia leccese. Con l’accusa di violenza sessuale aggravata e diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite, i Carabinieri hanno arrestato un uomo di 48 anni di Monteroni, in Salento. L’arresto è scattato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Giovanni Gallo su richiesta del pm Giorgia Villa. La vittima è un giovane, trentenne sordomuto con immaturità psicopatologica. Lo scorso aprile i Carabinieri sono venuti in possesso di un Dvd con video pornografici, protagonista proprio il quarantottenne. Secondo gli investigatori, l’uomo aveva instaurato un’amicizia online con una persona che riteneva una giovane del nord Italia (ma l’account si è rivelato falso) e le aveva inviato video in cui si ritraeva in comportamenti espliciti. Tra i video inviati, ne è stato trovato uno in cui l’uomo si riprendeva durante rapporti sessuali con il figliastro. Dagli approfondimenti condotti dagli inquirenti è poi emerso che quello ripreso nel video non è stato l’unico episodio di abuso commesso dal patrigno nei confronti del giovane. Nel corso della testimonianza, resa in modalità protetta con l’ausilio di psicologi e psichiatri, il ragazzo ha rivelato una situazione agghiacciante durata anni, che risaliva al 2016. Secondo quanto emerso, l’uomo avrebbe approfittato dei periodi di assenza della moglie, madre del ragazzo, per commettere abusi nei confronti del figliastro, minacciandolo di botte se avesse raccontato qualcosa alla madre.