Minacce al senatore Moles (FI), solidarietà del governatore lucano Bardi

Giuseppe Moles, senatore lucano Forza Italia

Giuseppe Moles, senatore lucano Forza Italia

Il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, esprime la propria solidarietà al Senatore di Forza Italia Giuseppe Moles destinatario di minacce a firma degli anarchici.

Non ci faremo intimidire da queste ignobili azioni – aggiunge Bardi – che rappresentano un attentato nei confronti della comunità. Sono sicuro che Moles continuerà, senza paura, il proprio impegno in Senato per il Mezzogiorno tutto e per la Basilicata. La solidarietà giunga all’uomo politico al semplice cittadino, nella convinzione che la magistratura saprà assicurare alla giustizia gli artefici di questo gesto criminoso.

Una lettera contenente minacce, “anche di morte”, è stata recapitata al sen. Giuseppe Moles
(Forza Italia), che ha denunciato il fatto all’ispettorato di Polizia di Palazzo Madama: lo ha confermato all’ANSA lo stesso parlamentare lucano. “La lettera è scritta con un linguaggio che mi è sembrato quello tipico degli anni ’70”. La lettera, che il parlamentare ha ritirato e aperto ieri, contiene anche l’accusa di “fascista” e un richiamo a “piazzale Loreto”: “Sono tranquillo e sereno – ha detto Moles – e questo episodio spiacevole infonde in me un maggiore impulso e un maggiore impegno”.

Infine, Moles ha ringraziato “per i tanti attestati di solidarietà che mi stanno aggiungendo”, fra i quali quelli
dell’on. Michele Casino (Forza Italia), che ha espresso “sconcerto e preoccupazione”, e del capogruppo di Forza Italia
nel consiglio regionale della Basilicata, Francesco Piro.

(comunicato stampa)