Rapina a portavalori nel 2019, tre arresti nel Brindisino

Spararono a portavalori e fuggirono con 31mila euro: 3 persone arrestate a Brindisi

Con l’accusa di aver fatto una rapina a un portavalori nel maggio del 2019 a Cisternino, in provincia di Brindisi, tre uomini di Ostuni sono stati arrestati dai Carabinieri. Si tratta di Mariano Barnaba e Giuseppe Santoro, di 28 anni, e di Francesco Tanzariello di 57.

I tre sarebbero i responsabili di un assalto a un furgone blindato che stava trasportando denaro all’ufficio postale di Casalini, frazione di Cisternino. In quella occasione furono prelevati 31 mila euro in contanti e furono sparati diversi colpi di pistola. A una delle guardie giurate fu sottratta l’arma d’ordinanza. Subito dopo la rapina furono ritrovate e sequestrate le armi utilizzate. Le indagini eseguite sulle stesse hanno consentito di contestare ai tre ostunesi i reati di rapina pluriaggravata, tentato omicidio pluriaggravato, ricettazione, detenzione e porto di armi clandestine e da guerra. I tre si trovavano già in carcere nell’ambito di un altro procedimento penale, sempre per reati contro il patrimonio.