Corato, rapinarono negozio “Compro Oro”, via con bottino da 15mila euro: 3 arresti

Una quarta persona non è stata ancora identificata

 

Riuscirono a scappare con un bottino di circa 15mila euro, tra denaro, monili in oro e pietre preziose. La Guardia di Finanza del Gico del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari ha arrestato tre uomini, due in carcere e uno ai domiciliari, in esecuzione di una ordinanza cautelere emessa dal Gip di Trani su richiesta della locale Procura, per una rapina al Compro oro e argento di Corato (Bari) l’11 gennaio scorso. Una quarta persona non è stata ancora identificata. Dalle indagini è emerso che la rapina è stata realizzata dopo un’attenta pianificazione e perlustrazione dei luoghi. Gli arresti costituiscono l’epilogo di una articolata e complessa attività di indagine denominata “Lo specchio della verità”.

 

Le fiamme gialle sono riusciti, attraverso l’esame di innumerevoli fotogrammi estrapolati dalle immagini di diversi circuiti di videosorveglianza e l’incrocio dei dati delle intercettazioni e dei tabulati telefonici, a individuare i responsabili. Attraverso alcune conversazioni è emerso inoltre che gli autori della rapina stavano organizzando un’altra rapina. I tre utilizzavano un linguaggio criptico Sono in corso le perquisizioni presso le abitazioni degli indagati – con il supporto delle unità cinofile del Gruppo Pronto Impiego nonché di un elicottero della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bari – che hanno consentito di rinvenire lo scooter e l’abbigliamento utilizzato per l’esecuzione della rapina, 1 pistola a salve, 3 bilancini di precisione e bustine per il confezionamento di sostanza stupefacente.