Sparatoria a Molfetta: dopo 5 mesi arrestati i presunti responsabili

Sarebbero due giovani di 22 e 24 anni, già protagonisti di altri episodi simili

 

Cinque mesi sono trascorsi da quando qualcuno sparò a Molfetta, per strada, davanti a donne e bambini. Ora quel qualcuno ha un volto. I carabinieri hanno arrestato i presunti autori del conflitto a fuoco: sarebbero loro le due persone che decisero di fronteggiarsi a colpi di pistola nel pieno pomeriggio del 23 febbraio, in via San Giovanni. Si tratta di due giovani di 22 e 24 anni, uno dei quali accusato anche di aver sparato, due giorni dopo, contro l’indirizzo dell’abitazione dell’altro, un appartamento al quinto piano di una palazzina popolare nella periferia di Molfetta.

 

Secondo le indagini, i due giovani sarebbero i responsabili anche di un’altra sparatoria, avvenuta nel 2018, quando il 24enne sparo al 22enne ferendolo gravemente. Per quell’episodio il ragazzo è stato già condannato in primo grado. Due soggetti pericolosi, secondo gli inquirenti, che perciò sono stati entrambi condotti in carcere. La loro individuazione è stata possibile anche grazie all’analisi approfondita delle immagini riprese dalle telecamere del circuito di videosorveglianza.