Martina Franca, picchia infermiere pronto soccorso: arrestato nel tarantino

L’infermiere, soccorso dai sanitari, è stato giudicato guaribile in 10 giorni

Pretendeva ulteriori cure per un familiare che aveva accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Martina Franca. Per questo un 50enne di Statte è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, recatosi al pronto soccorso per accompagnare un congiunto, si è scagliato senza motivo contro un infermiere addetto al pre-triage che dopo aver prestato le cure al paziente, lo aveva invitato a lasciare la struttura destinata ad accogliere altre persone in attesa, secondo il protocollo adottato per l’emergenza sanitaria Covid-19. Per tutta risposta l’uomo lo ha schiaffeggiato ripetutamente e lo ha spintonato, facendolo cadere per terra e procurandogli contusioni diffuse. Soccorso dai sanitari, il malcapitato è stato giudicato guaribile in 10 giorni. L’autore dell’aggressione, subito fermato dai carabinieri, è stato arrestato, ottenendo i domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.