Corato (Bat), casa prostituzione in centro massaggi: arrestate due donne

L’operazione è scattata quando i militari hanno notato un sospetto via vai di uomini e hanno poi incrociato il contenuto di intercettazioni telefoniche con le dichiarazioni messe a verbale da alcuni “clienti”

 

Avevano adibito un appartamento di 7 vani nella piazza centrale di Corato (Bat), dichiarandolo come centro massaggi, a casa di prostituzione. Due donne di 45 e 24 anni, una di nazionalità italiana e l’altra marocchina, sono state arrestate dai carabinieri per induzione e sfruttamento della prostituzione.

 

L’operazione è scattata quando i militari hanno notato un sospetto via vai di uomini e hanno poi incrociato il contenuto di intercettazioni telefoniche con le dichiarazioni messe a verbale da alcuni “clienti”. Quando sono entrati nell’appartamento, i carabinieri hanno trovato quattro donne, una delle quali in compagnia di un cliente all’interno di una delle stanze da letto. Ciascuna delle camere è risultata dotata di arredi per accogliere i clienti e una adibita a suite con all’interno una vasca idromassaggio.

 

I successivi accertamenti hanno consentito di ricostruire i diversi ruoli delle donne: una preposta a raccogliere le prenotazioni, ricevendo un compenso di 8 euro per ogni appuntamento confermato, le due arrestate, accusate di gestire l’attività, pagavano le ragazze che si intrattenevano con i clienti con una somma pari al 50% di ogni prestazione. All’interno dell’appartamento è stato anche sequestrato un dispositivo elettronico per il pagamento con carte di debito.