Barletta, in due giorni arrestati 3 pusher

A Barletta contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti: arrestate tre persone

Controlli a tappeto su tutto il territorio pugliese: le ultime operazioni concluse, da parte della Polizia di Stato su Barletta, ha portato all’arresto di tre persone. Il primo arrestato è un giovane 21: si tratta di Carlo Antonio Castellano, trovato in compagnia di un 19enne che, alla vista dei militari, ha lanciato un grosso involucro sotto un auto temendo un controllo, mentre il secondo giovane si è dato a precipitosa fuga; gli agenti hanno immediatamente fermato Castellano, senza inseguire il fuggitivo, consapevoli di poterlo rintracciare in un secondo momento. Recuperato il pacco di cui il giovane si era disfatto, gli agenti hanno appurato che l’involucro conteneva 11 dosi di cocaina, per un peso complessivo di circa 5 grammi, già ben confezionate e pronte per lo spaccio. Il giovane è stato quindi arrestato per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio. Il secondo ragazzo si trova ai domiciliari. Arrestato poi Gabriele Pedico e Francesco Rizzi, entrambi pregiudicati, ritenuti responsabili di tentato furto aggravato, ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso.
Gli stessi sono stati sorpresi mentre, dopo aver forzato una finestra, hanno tentato di introdursi all’interno di uno studio di professionisti a Barletta, dopo che avevano già messo a segno un precedente colpo. Anche in questa circostanza, dopo le formalità di rito entrambi i soggetti sono stati arrestati per i reati commessi.