Ascoli Satriano (FG), ladri in azienda. I titolari li inseguono e sparano: arrestati

Ai domiciliari due imprenditori agricoli e i figli ventenni

Sorpresero i ladri nella loro azienda agricola e li inseguirono sparando colpi d’arma da fuoco. Ora sono stati arrestati in 4 nel Foggiano.

Non solo misero in fuga i ladri, ma li inseguirono sparando diversi colpi di pistola e fucile. Uno dei malviventi rimase ferito a un piede. Quattro uomini di Ascoli Satriano, in provincia di Foggia, sono stati arrestati con le accuse di lesioni personali gravi, aggravate dall’uso delle armi e dall’aver commesso il fatto in più persone riunite, oltre che di detenzione e porto abusivo di armi da fuoco.

I fatti risalgono allo scorso 19 marzo, quando due fratelli imprenditori agricoli, di 52 e 49 anni e i figli del 49enne, due giovani di 25 e 23 anni, sorpresero i ladri nella propria azienda agricola. Questi ultimi si diedero alla fuga non appena si accorsero che gli uomini fossero armati. Da qui l’inseguimento con una pioggia di proiettili. Il giorno seguente i militari trovarono nelle vicinanze dell’azienda agricola un’automobile ed un carro-gru, quest’ultimo rubato a Lucera. Erano i mezzi utilizzati dai malviventi per tentare il furto. Su di essi, i segni degli spari e tracce di sangue. Secondo le indagini, gli imprenditori avevano nascosto il disturbatore di frequenze utilizzato dai malviventi e il fuoristrada usato per speronarli.

I quattro, ora ai domiciliari, avevano cercato di recuperare e nascondere tutte le cartucce esplose, oltre ad aver cancellato i filmati del sistema di videosorveglianza della loro azienda. Secondo quanto accertato dalle indagini, condotte da polizia e carabinieri, gli imprenditori avevano subito in passato altri furti e per questo si erano organizzati con ronde armate.