Poggiorsini (Ba), minaccia comandante vigili e amministratori comunali: arrestato.

Un 53enne pregiudicato è stato posto agli arresti domiciliari. A scoprire le minacce, mai denunciate, i carabinieri nel corso delle indagini.

Non smetteva di minacciare neppure davanti alla divisa. Un 53enne pregiudicato di Poggiorsini, in provincia di Bari, è stato arrestato e messo ai domiciliari dai carabinieri con l’accusa di minacce continuate a pubblico ufficiale. Le vittime di ripetute vessazioni erano il comandante della polizia locale e dirigenti del Comune. A scoprire le minacce, mai denunciate, i militari nel corso delle indagini. Ad aprile, secondo quanto accertato, il 53enne era andato negli uffici della polizia locale per minacciare il comandante che, in piena emergenza sanitaria, lo aveva più volte invitato a rispettare le disposizioni in materia di contenimento da contagio. Il mese prima si era invece rivolto al dirigente dell’ufficio tecnico del Comune, al quale contestava l’invito ad occupare un nuovo alloggio popolare che gli era stato assegnato in sostituzione a quello in cui viveva. In passato lo stesso 53enne aveva rivolto minacce anche all’ufficiale dell’Anagrafe, per impedire il perfezionamento di un cambio di residenza richiesto da un suo parente.