Taranto, rapina a colpi d’arti marziali: arrestato 55enne pregiudicato

Nel borsello sottratto alla vittima, circa 900 euro di pensione

 

Ha cercato di tramortirlo a colpi di arti marziali, per poi rapinarlo. È successo a Taranto, dove un 55enne pregiudicato è stato arrestato dalla polizia dopo aver aggredito un uomo in via Leonida. E dopo averlo picchiato e derubato lo ha lasciato a terra agonizzante.

 

Le volanti sono intervenute dopo la segnalazione di qualcuno che alla vista di un uomo riverso per terra, sanguinante e con grosse ferite alla testa ha deciso di chiamare le forze dell’ordine. La vittima, prima di essere trasportata dal 118 all’ospedale Santissima Annunziata, ha raccontato agli agenti di essere stato aggredito da un uomo che gli ha poi rubato il borsello, in cui c’erano circa 900 euro di pensione.

 

Il 55enne è stato bloccato vicino alla sua abitazione, con indosso ancora i particolari strumenti utilizzati in diverse discipline marziali orientali, oltre al denaro sottratto che è poi stato restituito al legittimo proprietario. L’aggressore è stato arrestato per rapina aggravata e condotto in carcere.