Taranto, circolo ricreativo trasformato in market della droga ai Tamburi: 6 arresti

Il gruppo era in grado di soddisfare le richieste dei “clienti” attraverso un collaudato sistema “a staffetta” affidato spacciatori, sentinelle, corrieri e custodi 

Sembrava all’apparenza un piccolo punto di ritrovo di quartiere dove poter trascorrere un po’ di tempo in compagnia, ma in realtà era una vera e propria base di spaccio. I poliziotti della squadra mobile di Taranto hanno arrestato 6 persone in esecuzione di altrettante misure cautelari in quanto accusate di detenzione e vendita, in concorso, di sostanze stupefacenti. La base logistica del sodalizio era un piccolo circolo ricreativo nel popolare rione “Tamburi”. Per i numerosi passanti, che quotidianamente affollavano la via, si trattava, semplicemente, un classico locale dove consumare qualche birra. Le indagini della Polizia hanno invece svelato come, dietro questa copertura, si celasse un market della droga capace di soddisfare le richieste dei vari “clienti” a qualsiasi ora del giorno e della notte. Il tutto veniva garantito da un articolato e collaudato sistema “a staffetta” affidato spacciatori, sentinelle, corrieri, custodi. Le abitazioni degli arrestati, in prossimità del circolo, fungevano da deposito dello stupefacente, assicurando così al circolo un rapido e costante punto di rifornimento. Qui, infatti, i corrieri, in sella a piccoli ed agili scooter, sfrecciando senza difficoltà nel traffico cittadino, recuperavano quanto necessario, garantendo così ai pusher di poter soddisfare sempre le richieste degli acquirenti.