Rodi Garganico, arrestato dopo aver investito con un motorino rubato il comandante dei Carabinieri

Autore del colpo “sfortunato” un 19enne di Cagnano Varano

 

Protagonista un 19enne in motorino che stava scappando dopo aver rubato con due complici un altro scooter a Rodi Garganico ha investito il comandante dei Carabinieri della stazione locale. Il militare ha riportato un trauma giudicato guaribile in dieci giorni. Il giovane, di Cagnano Varano (Foggia), è stato arrestato per furto aggravato in concorso, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali.

 

Mercoledì il Gip del Tribunale di Foggia ha convalidato il fermo, disponendo per il ragazzo l’obbligo di dimora nel comune di residenza. Stando a quanto ricostruito dai militari, martedì notte tre giovani con il volto coperto dai cappucci delle felpe hanno rubato un motorino. Alcuni cittadini hanno dato l’allarme ai Carabinieri dopo aver visto i tre giovani fuggire in sella a due ciclomotori. Organizzati posti di controllo in città, i fuggitivi sono stati individuati poco dopo, ma all’alt intimato uno di loro, il 19enne appunto, ha accelerato, investendo il comandante della stazione. A causa della manovra azzardata il ragazzo è caduto a terra ed è stato bloccato dai militari, ma i due complici sono riusciti a fuggire. Poco dopo è stato anche ritrovato lo scooter appena rubato, abbandonato sul ciglio della strada.