Taranto, abusa e tenta di soffocare la fidanzata: arrestato 23enne

Tra i tanti episodi di violenza ricostruiti dagli investigatori, anche un tentativo di soffocamento e abusi sessuali

 

Ha abusato e tentato di soffocare la sua fidanzata, e ha perseguitato e tentato di accoltellare l’ex fidanzato di lei: con le accuse di stalking, lesioni personali aggravate, violenza sessuale aggravata e tentato omicidio, un 23enne di Taranto è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile.

 

Secondo quanto accertato dalle indagini, l’anno scorso il 23enne, dopo l’inizio di una relazione sentimentale con una coetanea, in preda ad una gelosia ossessiva ha iniziato a minacciare l’ex fidanzato della ragazza prima attraverso i social e, in seguito, pedinandolo e insultandolo ogni qualvolta lo incontrava per strada, fino ad aggredirlo fisicamente. In uno di questi episodi, il 23enne ha tentato di colpire il “rivale” all’addome con un grosso coltello.

 

Lo stalker ha poi gradualmente iniziato ad avere atteggiamenti persecutori nei confronti della propria fidanzata, sfociati spesso in violenze fisiche e psicologiche, fino a spingerla ad abbandonare gli studi e a isolarla dai suoi familiari. Tra i tanti episodi di violenza ricostruiti dagli investigatori, anche un tentativo di soffocamento e abusi sessuali.