Droga dall’Albania alla Puglia: 9 arresti

L’inchiesta parte nel 2017, con il sequestro di tonnellate di stupefacenti e imbarcazioni

 

Traffico internazionale di droga dall’Albania all’Italia. In 9 sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Brindisi. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip di Lecce su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. Le indagini partono dal 2017, con il sequestro di quasi 4 tonnellate di marijuana, 50 chili di hashish, 1 di cocaina, 1 di eroina, 6 imbarcazioni e 3 autovetture.

 

Secondo quanto emerso, un’organizzazione criminale attiva nel Brindisino ordinava nei Balcani gli stupefacenti che, una volta approdati sulle coste pugliesi, venivano prelevati da persone del luogo per poi essere smistati in Italia. In tutto sono 24 le persone denunciate nel corso dell’inchiesta, 15 quelle arrestate in flagranza. Per quanto riguarda gli arresti di oggi, per cinque persone è stato disposto il carcere, per quattro gli arresti domiciliari. Si tratta di indagati residenti nelle province di Brindisi, Lecce e Bologna.