Procura Foggia dispone esame Dna su omicida ex suocera

E’ Cristoforo Aghilar, evaso dal carcere lo scorso marzo

 

E’ ricercato dallo scorso 9 marzo, quando insieme con altri 71 detenuti riuscì a fuggire dal carcere di Foggia durante una violenta manifestazione di protesta. Cristoforo Aghilar è accusato di aver ucciso ad ottobre dello scorso anno ad Orta Nova (Foggia) Filomena Bruno, mamma della ex compagna. Ora su di lui la procura di Foggia ha disposto gli esami del Dna.

 

Tutti gli altri fuggitivi sono stati catturati, all’appello manca solo il 37enne. Aghilar uccise la ex suocera, Filomena Bruno, con alcune coltellate al petto inferte al termine di un litigio, scoppiato proprio in casa della donna. La procura di Foggia ha fissato per il prossimo 12 giugno a Roma, presso il Ris dei carabinieri, gli accertamenti sui reperti organici trovati in casa della vittima e la loro comparazione con il Dna dell’assassino Cristoforo Aghilar.

 

Anche se per quella data Aghilar fosse ancora un fuggitivo, si procederà comunque agli accertamenti in quanto atto d’indagine disposto dal pm Rosa Pensa. “Si tratta di un accertamento importante – ha dichiarato Michele Sodrio, difensore dei parenti di Filomena Bruno – per avere la definitiva conferma sulla premeditazione di Aghilar, anche se a mio parere questa premeditazione risulta già ampiamente provata con gli elementi di prova che sono in atti”.