Barletta, picchia genitori chiedendo soldi per alcol e droga: arrestato 38enne

L’uomo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e dei reati di estorsione, lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale

 

Anni di maltrattamenti da parte della persona a loro più cara: il figlio. “Se non mi date i soldi, vi taglio la testa a tutti e due!”. Erano queste le parole con cui ogni giorno un 38enne minacciava i suoi anziani genitori per farsi consegnare il denaro utile per acquistare alcol e droga. Se si rifiutavano, lui diventava violento fino al punto di lanciare per aria tutto quello che gli capitava. È accaduto per anni a Barletta fino a quando i due anziani, esasperati, hanno chiesto l’intervento della polizia, che ha arrestato il 38enne.

 

In un momento di violenza il figlio ha ferito il padre al volto e quando sono arrivati gli agenti ha continuato a inveire contro i genitori, scagliandosi con violenza anche contro i poliziotti, che lo hanno bloccato e portato via. Nella colluttazione, gli agenti hanno riportato lesioni giudicate guaribili in alcuni giorni. I genitori hanno poi raccontato delle quotidiane violenze e vessazioni, con l’acuirsi della situazione per gli spostamenti limitati dalle misure di contenimento del Coronavirus. Il 38enne dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e dei reati di estorsione, lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.