Crollano due palazzine ad Alberona (FG), morta 79enne

La speranza che i danni del disastro fossero solo materiali è presto svanita. Una donna di 79 anni è morta, sotto le macerie della sua stessa casa. Si chiamava Arcangela Ricci, unica vittima nel crollo di due palazzine in via Mancini, nel pieno centro storico di Alberona, piccolo centro in provincia di Foggia. Si sta cercando di capire se l’esplosione sia stata causata da una fuga di gas o dallo scoppio di una bombola. Di una delle due palazzine di due piani coinvolte dalla deflagrazione non è rimasto più nulla, l’altra è venuta giù solo in parte. Ma anche altri edifici nei dintorni, circa una decina, hanno subito danni e probabilmente saranno abbattuti. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono intervenuti i carabinieri.

 

Il sindaco del paese, Leonardo De Matthaeis, fa sapere che nessun altro è rimasto coinvolto nell’esplosione, smentendo la notizia inizialmente diffusa riguardo altre persone sei persone estratte vive dalle macerie.

 

Il primo cittadino ha parlato di una tragedia immane, che colpisce tutta la comunità