Arrestato pusher ad Altamura: in giro senza motivo e con 3 grammi di marjuana nel giubotto

I Carabinieri della Compagnia di Altamura, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti per l’emergenza sanitaria coronavirus, hanno arrestato nel centro storico della città un pusher trovato in possesso di sostanza stupefacente.

In particolare i militari hanno notato il transito di un’autovettura ed hanno fermato il giovane alla guida per verificare i motivi della sua presenza a quell’ora, viste le prescrizioni in atto che impongono la permanenza in casa o, in alternativa, gli spostamenti solo in presenza di validi e giustificati motivi. Durante le verifiche il giovane ha, però, assunto un atteggiamento nervoso tale da indurre i carabinieri ad approfondire il controllo. Durante la perquisizione personale i militari hanno trovato nella tasca del suo giubbotto 3 grammi di marjuana.

La perquisizione estesa presso la sua abitazione ha, inoltre, consentito di rinvenire, nascosti sotto la seduta di un divano, sette sacchetti in cellophane contenenti complessivamente 220 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e varie bustine e nastro isolante necessari per il confezionamento dello stupefacente.

Il giovane, 20enne, incensurato, del luogo, arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari, oltre che rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per violazione delle norme in vigore, emanate per l’emergenza sanitaria in quanto era suo obbligo permanere in casa, in assenza di valida giustificazione.