Bari, devastato dai vandali il centro per minori Anspi Santa Annunziata

E’ stato completamente devastato dai vandali il centro per minori Anspi Santa Annunziata nel cuore della città vecchia di Bari, un luogo utilizzato per svolgere le attività di doposcuola e attività ricreative. Nella notte tra il 19 e il 20 marzo, qualcuno è entrato nel centro, sfondando l’ingresso e devastando tutto quello che ha trovato nelle diverse stanze, utilizzate da educatori e referenti del posto.

 

“Qualcuno ha pensato di sfruttare questa terribile situazione per distruggere il nostro centro – scrivono gli operatori sulla loro pagina Facebook – Siamo senza parole al pensiero che qualcuno sia capace di fare un gesto del genere soprattutto in questo momento, colpendo ancora una volta l’intera città e una struttura che ospita i suoi bambini. Chi lo ha fatto dovrebbe sentirsi piccolo come un microbo, invisibile e subdolo come il virus che il nostro Paese sta cercando di sconfiggere con tutte le sue forze e con tanti sacrifici. In quanto a lui la vita disonesta che porta avanti gli riserverà solo ciò che si merita”.

 

Nulla è stato rubato, però, a conferma del fatto che molto probabilmente si è trattato solo di un gesto vandalico, senza secondi fini. Hanno fatto cadere i libri sul pavimento, divelto scaffali e facendo persino cadere a terra una cassaforte di oltre 300chili. Da giorni, nel pieno rispetto delle diposizioni del Governo Conte, il centro è chiuso, in attesa di riprendere normalmente le proprie attività. Purtroppo, non è la prima volta che i vandali prendono di mira il centro per minori; in passato, infatti, gli educatori al fianco del parroco della Cattedrale don Franco Lanzolla, hanno denunciato altri furti e atti di vandalismo.

 

Foto: profilo Facebook CASA Centro Anspi Santa Annunziata