Tifosi investiti: ai domiciliari altri 2 tifosi del Rionero

Potenza, 07 feb – Il gip di Potenza, Lucio Setola, ha disposto la modifica della misura cautelare del carcere con gli arresti domiciliari per due tifosi del Rionero (Eccellenza lucana), Donato Sabino (18 anni) e Vittorio Pitoia (20), arrestati lo scorso 19 gennaio dopo l’omicidio di Fabio Tucciariello (39), investito dall’auto guidata da un supporter del Melfi, Salvatore Laspagnoletta, di 30, a Vaglio Basilicata
(Potenza).

Il gip ha scarcerato Pitoia e Sabino su istanza dell’avvocato Aurelio Pace.

I due tifosi erano tra i 26 arrestati dalla Polizia dopo la morte di Tucciariello, ed erano gli unici ancora in attesa dell’udienza del Tribunale del Riesame di Potenza, fissata per martedì prossimo.

Lo stesso Riesame ieri ha modificato le misure cautelari per tutti gli indagati che avevano già presentato ricorso e ora ai domiciliari.

In seguito alla decisione del gip, quindi, nessuno dei 26 arrestati è ora in carcere: 25, tra i quali Laspagnoletta, si trovano ai domiciliari, e un altro, invece, investito dall’auto guidata dal tifoso melfitano e ancora ricoverato al San Carlo, è sottoposto all’obbligo di dimora. (ANSA)