Avigliano (PZ), il cane Neri fiuta 35 grammi di cocaina: arrestato un uomo

Ad Avigliano, i Carabinieri della locale Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Potenza hanno arrestato, in flagranza di reato, un 40enne originario del luogo, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari, durante l’esecuzione di specifici servizi finalizzati al contrasto di tali reati,
con l’ausilio di un’unità antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Tito (PZ), hanno controllato
numerosi giovani ed effettuato diverse perquisizioni personali nel centro abitato.

Nel corso della verifica nelle pertinenze di un locale commerciale, ove poco prima i militari
avevano notato un insolito movimento di persone, è risultato particolarmente efficace il fiuto del
caneNeri”, che si è avvicinato ad un armadietto, segnalando agli operanti la presenza di
stupefacenti.

Difatti, i Carabinieri, all’interno di esso, hanno rinvenuto e sequestrato 35 grammi di cocaina, un
bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento della droga.

L’uomo, a conclusione degli accertamenti, è stato tratto in arresto.

Ennesimo episodio, quello appena descritto, che, all’esito di quanto analogamente avvenuto a
Brienza (PZ), solo due giorni orsono, avvalora ulteriormente la necessità di intensificare le attività
di istituto per contrastare il fenomeno della droga, azione, questa, che i Carabinieri del Comando
Provinciale di Potenza stanno conducendo senza sosta, con una serie di operazioni di servizio
portate a termine su tutto il territorio di competenza, attraverso le Stazioni Carabinieri e le restanti
articolazioni operative dell’organizzazione territoriale, che contribuiscono a rendere ancora più
efficaci le potenzialità dell’Arma.