Ostuni, badante maltratta anziana ultranovantenne: arrestata dalla Polizia

Le scene di violenza sono state catturate dalle telecamere installate dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Ostuni e ritraggono un’anziana ultranovantenne vittima di maltrattamenti da parte di una badante rumena di 51 anni, con regolare permesso di soggiorno. La donna per questo è stata arrestata in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi. Le indagini sono partite a seguito di una denuncia sporta dal figlio della vittima, preoccupato per i lividi notati sul corpo della madre, già gravemente malata. Grazie all’installazione di telecamere all’interno dell’abitazione, gli investigatori hanno potuto accertare le continue vessazioni a cui era sottoposta l’anziana donna. La badante, infatti, le rivolgeva invettive verbali e appellativi offensivi di varia natura, strattonandola e schiaffeggiandola. Nel video si nota anche la badante aiutare la vittima ad alzarsi, appoggiarla al girello, salvo poi strattonarla o darle schiaffi evidentemente per farla camminare. Le delicate e immediate indagini avviate e coordinate dalla Procura della Repubblica di Brindisi hanno quindi portato ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ed ora la 51 si trova nella casa circondariale di Lecce. La tempestività di intervento delle istituzioni ha inoltre consentito che si applicasse la disciplina prevista dal “Codice Rosso” e che si evitassero quindi conseguenze irreparabili per la vittima.